Home » LAST MINUTE NEWS

LAST MINUTE NEWS

SEMINARIO MGA A PAVIA

MGA FIJLKAM LOMBARDIA
DOMANI Domenica 26 Febbraio 2017 , il primo appuntamento mensile sullo studio e la diffusione del Metodo Globale di Autodifesa della Fijlkam Lombardia 2017 liberi a tutti . si svolgerà a Pavia organizzato dal Maestro Maurizio Ghiringhelli in collaborazione con l'amministrazione Cumunale di Vistarino. vi aspettiamo in tanti..
Verrà presentato il programma " NO AL BULLO",

SEMINARIO MGA A PAVIA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

WORKSHOP - MOBBING-STALKING & BULLISMO

DOCENTI FIJLKAM M° ENZO FAILLA, M° CINZIA COLAIACOMO  Commissione Nazionale MGA , M° GIULIANO INVERNIZZI Docente Nazionale MGA.

WORKSHOP - MOBBING-STALKING & BULLISMO - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

WORKSHOP - MOBBING-STALKING & BULLISMO

MGA FIJLKAM LOMBARDIA
Primo appuntamento 2017  Autorizzato dalla  Federazione FIJLKAM  " LEGITTIMA DIFESA NELLA LEGALITA' CON IL Metodo  MGA,  libero a tutti tecnici FIJLKAM.
WORKSHOP  “ MOBBING,  STALKING  &  BULLISMO .

Il CONVEGNO patrocinato dal CONI, REGIONE LOMBARDIA e dalla FIJLKAM Regione Lombardia,si svolgerà al CENTRO SPORTIVO UNIVERSITARIO VIA VERDI 56  DALMINE BG  Domenica 19 Febbraio 2017 . Data l'importanza del convegno per motivi organizzativi e posti limitati  si accetteranno solo iscrizioni accompagnate dalla quota di iscrizione come da modulo in allegato.

Al termine del workshop verrà  rilasciato attestato  di Formazione  e merito  rilasciato e firmato dal CONI – REGIONE LOMBARDIA  E COMITATO FIJLKAM  LOMBARDIA , quale credito di formazione personale, presso Scuole e Enti Pubblici.

Cordiali saluti

WORKSHOP - MOBBING-STALKING & BULLISMO - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

WORKSHOP - MOBBING-STALKING & BULLISMO

MODULO ISCRIZIONE WORKSHOP - MOBBING-STALKING & BULLISMO , 19 FEBBRAIO 2017

WORKSHOP - MOBBING-STALKING & BULLISMO - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

CONVEGNO "BULLISMO" MGA FIJLKAM LOMBARDIA

PATROCINIO CONI REGIONE LOMBARDIA

RIVOLTO AI TECNICI DI TUTTE LE DISCIPLINE FIJLKAM

CONVEGNO - "BULLISMO" . Che aiuto possiamo dare noi Tecnici di Arti Marziali alla collettività, e sopratutto al settore Giovanile dove la maggior parte dei nostri tesserati sono sotto i 18 anni. ?
Non dobbiamo essere spacciatori di sogni il "BULLISMO" è una cosa seria, siamo preparati ad affrontare seriamente il fenomeno ?

Quale è il nostro compito, possiamo insegnare Tecniche di Difesa?..  quali?

 

CONVEGNO "BULLISMO" MGA FIJLKAM LOMBARDIA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

SONO STATI INSERITI I NOMINATIVI DEI TECNICI ABILITATI MGA FINO 31 DICEMBRE 2015

SONO STATI INSERITI I NOMINATIVI DEI TECNICI ABILITATI MGA FINO 31 DICEMBRE 2015 - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

SI PREGA DI CONTROLLARE ( TECNICI 1°/2°/3° LIVELLO MGA ) SE NON INSERITI NELL'ELENCO.

Avvisare con : E-MAIL  info.mga.crl@gmail.com

Ai Corsi di Aggiornamento 1° e 2° livello OBBLIGATORIO di carattere regionale,partecipano tutti gli Insegnanti Tecnici abilitati MGA appartenenti alla Regione di competenza. Eventuali deroghe,o ASSENZE per giustificati motivi, dovranno essere valutate ed,eventualmente, autorizzate dai rispettivi Presidenti dei Comitati Regionali interessati.

Sono in corso gli aggiornamenti della partecipazione allo stage obbligatorio /2015 ;

   Eventuali nominativi che non risultano verranno segnalati e tolti .

Come da disposizioni Federali lo stage annuale Regionale MGA è OBBLIGATORIO per mantenere la Qualifica per l’Insegnamento.

Assenti: Per quanto stabilito dal Regolamento Federale gli assenti ingiustificati agli stage obbligatori saranno "messi fuori quadro ): Per riavere la Qualifica del M.G.A. dovranno sostenere un esame Regionale per la Riammissione.

Se nella lista pubblicata non risulta qualche nominativo, controllare il pagamento della rispettiva quota di € 50,00, e la partecipazione,

allo stage OBBLIGATORIO Regionale MGA del :  2013 / 2014 / 2015   E   ANTECEDENTI

ASCOM - REGIONE LOMBARDIA MGA FIJLKAM

ASCOM - REGIONE LOMBARDIA  MGA FIJLKAM - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

COMUNICAZIONE CORSI MGA

COMUNICAZIONE CORSI MGA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

SEMINARIO MGA PREVENZIONI DELLE LESIVITA'

SEMINARIO MGA  PREVENZIONI DELLE  LESIVITA' - MGA FIJLKAM LOMBARDIA
 Nelle foto i tecnici fijlkam presenti

LEGITTIMA DIFESA NELLA LEGALITA' ;
Seminario sulla prevenzione delle Lesività , svolto nella bellissima struttura del Cus di Damine, si ringrazia per l'ospitalità, il Direttore del Centro Dott. Claudio Bertuletti.
Abbiamo ricevuto tantissime congratulazioni per i contenuti del seminario, per la professionalità e disponibilità dei Docenti, molte le richieste al Maestro Giuliano Invernizzi di ripetere ed organizzare questi eventi da parte dei tecnici della Lombardia, da addetti alla sicurezza e Forze dell'Ordine.
Questo seminario non sarà figlio unico, abbiamo già in agenda deversi workshop sulla LEGITIMA DIFESA NELLA LEGALITA', perchè riteniamo giusto che iTecnici siano infomati e preparati, dando la possibilità di elevare la di loro conoscienza, gli aggiornamenti sono il motore di ogni attività,per poter inseguire qualcosa di tangibile, ci spinge a lottare sempre più duramente.Grazie a questo continuiamo a dare il meglio di noi stessi, nella speranza che tutto il duro lavoro venga in fine ricompensato. Il cammino non sarà semplice, bisognerà lottare contro qualcuno che cercherà con ogni mezzo di fermare questo cammino, ma abbiamo la forza di arrivare fino in fondo a questo percorso, "con rispetto dei canoni del metodo", per noi ogni muro è una porta.

COMMISSIONE MGA LOMBARDIA 4 AGOSTO MILANO

LEGITTIMA DIFESA;
" IL SAPERE NON E' SUFFICIENTE, DOBBIAMO APPLICARE. IL VOLERE NON E' SUFFICIENTE, DOBBIAMO FARE."

Sabato 6 agosto 2016 , anche in agosto la Commissione MGA Lombardia al lavoro; Riunione e allenamento commissione MGA Lombardia , presso la palestra dell'Accademia Polizia Locale di Milano, FIJLKAM MGA Lombardia ringrazia il dott. Antonio Barbato Direttore dell'Accademia e Comandante Polizia Locale di Milano per l'ospitalità presso la bellissima struttura. Presenti il M° Borella Alberto, responsabile tecniche operative Polizia Locale Lombardia, M° Giuliano Invernizzi Responsabile MGA Lombardia, con la commissione MGA Lombardia, purtroppo alcuni assenti per ferie gia programmate, Tematiche sull'uso e difesa da coltello, e ultimi avvenimenti. Prossima riunione primi di settembre. Buon ferragosto a tutti.

COMMISSIONE MGA LOMBARDIA  4 AGOSTO MILANO - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

RIUNIONE COMMISSIONE MGA LOMBARDIA

AUTODIFESA " LEGITTIMA DIFESA"
SABATO 06 AGOSTO 2016 - ORE 9,00 / 13,00
COMMISSIONE MGA LOMBARDIA
M° Giuliano Invernizzi - M° Alberto Borella

"Il sapere non è sufficiente, dobbiamo applicare. Il volere non è sufficiente, dobbiamo fare."

RIUNIONE COMMISSIONE MGA LOMBARDIA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

STAGE DI AGGIORNAMENTO JUDO FIJLKAM LOMBARDIA

Come sempre magistralmente organizzato dal M° SANTO PESENTI  Vice presidente settore judo Lombardia e dai suoi intancabili collaboratori si è svolto sabato 9 e domenica 10 luglio lo STAGE DI AGGIORNAMENTO JUDO FIJLKAM 2016 REGIONE LOMBARDIA :
Sabato 9 Luglio 2016 . M° Franco Capelletti 9° Dan , con il M° Giancarlo Peloso 8° Dan, in azione, sempre un piacere vederli e assistere alle loro lezioni.
Domenica con il M° K.Murakami allenatore Direttore tecnico nazionale italiana.
M° Franco Capelletti, M° Giampiero Gobbi, M° Giuliano Invernizzi.
STAGE DI AGGIORNAMENTO JUDO FIJLKAM LOMBARDIA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

MGA FIJLKAM LOMBARDIA CON AHIMSA

 

Associazione AHIMSA ; La non violenza è la più grande forza che possiede l’umanità.

Si è  svolta ieri 2 luglio 2016 in occasione del secondo anniversario  della Associazione Aimsha, la premiazione del primo concorso murales che ha visto partecipare molte bravissime artiste che hanno dato un immagine a tutte le forme di violenza sensibilizzando attraverso la visione delle opere rappresentate.

L’associazione AHIMSA, con sede in Locate Varesino, ha come scopo sociale l'accoglienza, l’ascolto e la prima assistenza della persona vittima della violenza di qualsiasi genere o vittima della lesione dei diritti civili.

Presente il  Maestro Giuliano Invernizzi, Docente Nazionale e  Fiduciario Regionale MGA per la Lombardia e l’insegnante abilitata MGA Anna Baj  che già collaborano con la stessa associazione con un corso di difesa personale, molto apprezzato dalle partecipanti che di sicuro si ripeterà a settembre con 2 corsi, uno di base e uno per avanzati che durerà da settembre fino a giugno.

Il Maestro Invernizzi e Anna hanno  altresì dato vita a una dimostrazione del metodo MGA Fijlkam ai numerosi partecipanti all’entusiasmante  evento pomeridiano.

Per me è stata una grande emozione partecipare a questo bellissimo evento, sottolinea  Invernizzi, queste sono iniziative importanti e la FIJLKAM come unica Federazione riconosciuta dal coni e dalle Istituzioni per la diffusione delle Metodo MGA è presente con i suoi migliori rappresentanti.

Nelle foto i murales premiati. STOP VIOLENCE 1° Class.

MGA FIJLKAM LOMBARDIA CON AHIMSA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

RIUNIONE COMMISSIONE MGA LOMBARDIA

MGA FIJLKAM LOMBARDIA
Venerdì 24 Giugno 2016, riunione della commissione MGA Lombardia con il Presidente FIJLKAM Lombardia M° Ben. GIACOMO ROSSINI.
Presente il Fiduciario MGA e Docente Nazionale Maestro Giuliano Invernizzi , che ha illustrato l’attività svolta dalla Commissione nell’anno sportivo settembre 2015 / Giugno 2016, e il programma della attività del prossimo semestre fino a dicembre 2016.
Presenti i componenti della commissione; M° Giampiero Gobbi, M° Breviario Gianluigi, M° Mario Fausti, M° Ghiringhelli Maurizio, M° Caprotti Giancarlo, M° Raggi Angelo, M° Foglieni Gabriele, M° Gelpi Giorgio; purtroppo per motivi di lavoro mancavano, Il Dott. Daniel Segre, Dr. Carlo Plaino, Dr ssa Berizzi Marianna, e il M° Cattaneo Felice, M° Signorini Guido, M° Borella Alberto.
La prossima riunione sarà ai primi di Luglio presso l’Accademia della Polizia Locale di Milano
La serata si è conclusa al Ristorante “ LA SCUDERIA “ di S. Omobono Terme.

RIUNIONE COMMISSIONE MGA LOMBARDIA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

PRESIDENTE FIJLKAM DOTT. DOMENICO FALCONE

PRESIDENTE FIJLKAM DOTT. DOMENICO FALCONE - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

L’editoriale del Presidente

22 Giugno 2016

Mancano meno di due mesi alle Olimpiadi di Rio de Janeiro e ci stiamo disponendo all’imminente appuntamento con grande positività ed entusiasmo. Aver qualificato sette Atleti è un risultato notevole, l’impegno con il quale abbiamo affrontato il cammino di qualificazione è stato totale e nessuno si è risparmiato o ha fatto meno del massimo di quel che poteva. Anzi, spesso anche di più. Per questo innanzitutto voglio rivolgere un sentito ringraziamento a tutti quelli che non ce l’hanno fatta. Atlete ed Atleti che si sono impegnati duramente in questi anni e che hanno fatto il possibile per ottenere un risultato che, purtroppo, non è arrivato. A loro va ugualmente la mia gratitudine. Penso in particolare a chi, come Andrea Regis e Walter Facente nel Judo e Dalma Caneva nella Lotta è stato condizionato in maniera decisiva dagli infortuni; penso ad Assunta Galeone che ha pagato caro un altro tipo di infortunio, che definirei di eccessiva ingenuità di comportamento. E’ oggettivamente un decremento rispetto ai nostri standard, ma nulla toglie alla qualità della Squadra anzi, ne potenzia l’entusiasmo e la motivazione. Voglio aggiungere anche il mio ringraziamento a tutte le Società Sportive, ai Gruppi Sportivi Militari ed ai Corpi dello Stato che hanno contribuito a questo successo ed a tutti quei ragazzi che si sono messi a disposizione per fare da partner in questo viaggio.
Abbiamo un gruppo di Atleti ed Atlete per la maggior parte molto giovane, che ben rappresenta il cambiamento anche generazionale che sta vivendo la nostra Federazione: siamo in una fase che definirei di  “passaggio di consegne” e trovo che c’è un’immagine che ben rappresenta questo periodo della nostra storia. Parlo del gesto di Elio Verde nei confronti di Fabio Basile al Grand Prix di Almaty, quel saluto accompagnato da una stretta di mano e da un sincero abbraccio al termine di un match emotivamente molto coinvolgente. In questo caso, ma anche per quanto riguarda Elios Manzi e Matteo Marconcini, che ha superato solo in extremis nella ranking il “capitano” Antonio Ciano, è accaduto quello che nessuno avrebbe immaginato possibile fino ad un anno fa. La loro qualificazione assieme alle solide prestazioni di Odette Giuffrida ed Edwige Gwend, crea una condizione positiva nella squadra del Judo, di entusiasmo e di motivazione. Gli stessi presupposti con i quali la “piccola” squadra della Lotta si trova ad affrontare l’appuntamento olimpico: Daigoro Timoncini è alla sua terza qualificazione, ottenuta grazie al suo temperamento tenace e determinato, Frank Chamizo è il volto nuovo dello stile libero e indubbiamente l’uomo di punta della disciplina. Il suo percorso con la maglia azzurra è stato più che cristallino e di grande successo, ma questo non deve offuscare la realtà della disciplina, ossia il divario che ancora ci separa dal livello internazionale, soprattutto dell’Europa dell’est. La squadra femminile non ha raggiunto l’obiettivo della qualificazione, ma abbiamo un gruppo estremamente giovane, quasi esclusivamente juniores, il cui target è più ragionevolmente Tokyo.
Gli Atleti qualificati sono attualmente a disposizione delle Direzioni Tecniche Nazionali che li accompagnano in un programma suddiviso fra training camps all'estero, allenamenti collegiali presso il Centro Olimpico "Matteo Pellicone" di Ostia e brevi periodi di recupero. Vogliamo ampliare il concetto di "Squadra", ma anche rafforzare in loro la fiducia nel percorso scelto con l’obiettivo di arrivare a Rio de Janeiro nelle migliori condizioni fisiche e mentali. Si tratta di una fase conclusiva ed estremamente delicata, dove nulla verrà lasciato al caso. Nel Judo, così come avvenuto anche per le precedenti Olimpiadi, continuerà ad essere fondamentale l’esperienza ed il supporto del Vicepresidente Franco Capelletti, per coadiuvare lo Staff  Tecnico e gli Atleti che hanno ottenuto il Pass Olimpico e condividere la programmazione con le Società di appartenenza. Nella Lotta si è scelto di proseguire il “percorso differenziato” per rispondere al meglio alle diverse esigenze dei due stili, greco romana e libera; questo ha comportato un particolare impegno per la Direzione Tecnica, che ha saputo brillantemente superare momenti difficili ottenendo risultati più che positivi.
Sul fronte importantissimo dell’attività giovanile abbiamo avuto, in entrambe le discipline, un grande ed emozionante anno sportivo e per questo il mio plauso e ringraziamento va sia agli Atleti ed alle Atlete che alle Commissioni Nazionali ed i Tecnici Sociali. Nonostante l’onere di scelte spesso non facili, abbiamo avuto continui riscontri ed è un fatto che ci rende orgogliosi e ci conforta. Innanzitutto perché conferisce ulteriore  credibilità ai progetti che abbiamo allestito in passato, come quello per Rio de Janeiro promosso nel 2012, poi perché rafforza i più recenti, come il Progetto Tokyo 2020. Un indice significativo è la fruttuosa connessione tra nazionale giovanile e prima squadra che si è concretizzata proprio in questi mesi e che darà, ne sono certo, importanti risultati in termini di rendimento. Voglio anche rimarcare che abbiamo voluto riconoscere un contributo per l’attività internazionale giovanile delle discipline olimpiche, premiando gli Atleti che hanno ottenuto risultati di rilievo nelle gare all’estero nel 2015. Si tratta di un gesto che vuole esprimere riconoscenza e apprezzamento per chi investe su se stesso - e sono davvero in tanti a farlo - e nel contempo vuole essere uno stimolo per tutti affinché ognuno dia sempre il meglio di sé.
In conclusione, se mi si chiede quali siano le aspettative rispondo una sola cosa: mi aspetto che tutti e tutte diano il massimo.
Per rendere esaustiva la panoramica olimpica non posso non evidenziare le aspettative sull’inclusione del Karate nel programma dei Giochi di Tokyo 2020. Agosto sarà un mese importante anche per questo aspetto: il Congresso del CIO valuterà la proposta del Comitato Organizzatore che include tra i cinque sport aggiuntivi dell’edizione giapponese anche il Karate ed in favore del quale si è già espresso il Comitato Esecutivo del CIO. Abbiamo, come mi ha confermato il Presidente Mondiale Espinòs, ottime aspettative in tal senso; questo si traduce per la Squadra azzurra in un’opportunità decisamente rilevante dato il nostro costante posizionamento nel medagliere internazionale. In tal senso i prossimi Campionati Mondiali di Linz saranno il nostro “biglietto da visita” anche nei confronti del CONI il quale ha ben compreso il potenziale della nazionale Azzurra. Questo significa per noi l’impegno per raggiungere il 100% delle nostre possibilità a livello internazionale, considerata la totale fiducia nel lavoro dei nostri uomini e delle nostre donne del Karate.
A livello nazionale voglio sottolineare il grande lavoro svolto nel primo semestre del calendario agonistico di questo impegnativo anno olimpico: la concentrazione di tutti i campionati italiani di classe delle tre discipline, oramai giunto alla sua fase conclusiva, ha comportato un grande sforzo organizzativo. Sono più che soddisfatto per l’elevato livello di organizzazione mostrata nel realizzare un così alto numero di eventi sportivi, ma vogliamo porci un nuovo grande obiettivo che è quello di rendere il profilo organizzativo sempre più efficiente e adeguato alle nuove tecnologie, con riferimento ai parametri-guida internazionali. Dobbiamo avere sempre presente che l’atleta è e rimane il protagonista della scena. In questo senso stiamo raccogliendo risultati positivi sia per l’impegno degli organizzatori, a cui va ancora una volta il ringraziamento della Federazione, sia per quell’apertura di dialogo attivata ormai da qualche tempo fra gli Insegnanti Tecnici e gli Ufficiali di Gara. Il concetto di base di questo confronto deve fondarsi sull’accettazione civile dell’errore: dobbiamo superare l’atteggiamento recriminatorio e le polemiche sterili per costruire una strada che riduca al massimo l’incidenza degli errori in gara. Possiamo fare ciò se valorizziamo il dialogo e il confronto, all’interno di un ambito di regole coerenti in un sistema organizzato, che tutte le parti in causa possono riconoscere, accettare e condividere.
Mettere in gioco il massimo impegno in questa direzione, tutti insieme, con fermezza e determinazione, ma anche con coerenza ed educazione, è la strategia per ottenere un risultato che sarà certamente positivo.
Continueremo a muoverci in questa direzione perché, voglio sottolinearlo una volta di più, la collaborazione e l’unione fra le nostre diverse anime sono alla base della nostra grande Famiglia Federale.

Domenico Falcone

SITO FEDERAZIONE

SITO FEDERAZIONE - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

MGA FIJLKAM LOMBARDIA

MGA FIJLKAM LOMBARDIA

CR. JUDO LOMBARDIA

CR. JUDO LOMBARDIA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

CR. KARATE LOMBARDIA

CR. KARATE LOMBARDIA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

CR. VENETO

CR.  VENETO - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

CR. EMILIA ROMAGNA

CR.  EMILIA ROMAGNA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

CR. MARCHE

CR.  MARCHE - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

CR. LAZIO

CR.  LAZIO - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

CR.KARATE PIEMONTE

CR.KARATE PIEMONTE - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

CR.JUDO PIEMONTE

CR.JUDO PIEMONTE - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

CR. TOSCANA

CR. TOSCANA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

CR.LIGURIA

CR.LIGURIA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

CR PUGLIA

CR  PUGLIA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

FRIULI VENEZIA GIULIA

FRIULI VENEZIA GIULIA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

CR SICILIA

CR SICILIA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

CR CALABRIA

CR  CALABRIA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA

CR CAMPANIA

CR CAMPANIA - MGA FIJLKAM LOMBARDIA